Archivi per la categoria: Liturgia

“Rorate”, la messa di Avvento nelle parrocchie (di lingua tedesca) di Bolzano-Bressanone

Tutte le mattine alle 6.30 partecipano centinaia di persone, tra cui anche tanti giovani e giovanissimi, che fanno spesso i chierichetti; finito il “Rorate” si va poi tutti a fare colazione insieme o in parrocchia o al bar

di Irene Argentiero | agensir.it | 9 dicembre 2016

Annunci

La Comunione, sacramento della fraternità cristiana

l saggio presentato in questa pagina è tratto da una conferenza che nel 1960, alla vigilia del Concilio Vaticano II, l’allora trentatreenne professore ordinario di Teologia fondamentale all’Università di Bonn, Joseph Ratzinger, tenne per la “Opera cattolica di formazione religiosa” della città di Leverkusen. Inedito finora in Italia, “Idee fondamentali del rinnovamento eucaristico del XX secolo” rappresenta il saggio di apertura del primo dei due tomi del volume 7 della Opera omnia di Joseph Ratzinger-Benedetto XVI, che raccoglie gli scritti sul Concilio e che la Libreria Editrice Vaticana pubblicherà in autunno (Joseph Ratzinger, L’insegnamento del Concilio, vol. 7/1, LEV 2016, traduzione a cura di Pierluca Azzaro).

di Joseph Ratzinger | avvenire.it | 28 maggio 2016

“K” come Kyrie eleison

Questa antica preghiera della liturgia cristiana non è solo la richiesta di essere perdonati ma anche di essere voluti bene

L’italiano nella Messa? Elegante ma con qualche errore (concesso)

In molti si commossero, cinquanta anni fa, per la prima Messa in italiano. Raccontò lo stupore anche Paolo VI che aveva presieduto quella storica Eucaristia nella lingua del popolo fra le navate della parrocchia di Ognissanti a Roma il 7 marzo 1965. «C’era chi disse: finalmente si può capire e seguire la complicata e misteriosa cerimonia; finalmente il sacerdote parla ai fedeli e si vede che agisce con loro e per loro». Fu una rivoluzione la Messa in italiano. Ed era figlia della riforma liturgica scaturita dal Concilio Vaticano II. In mezzo secolo il rito è già stato rivisto più volte: siamo già alla terza editio typicain latino che presto porterà alla terza traduzione italiana del Messale romano.

Giacomo Gambassi | avvenire.it | 10 maggio 2015

Le antifone maggiori, aurora del Natale
Si proclamano solo in questa settimana. Da sempre prima e dopo il “Magnificat” dei Vespri, dal Concilio anche nella Messa come versetto dell’Alleluia. Sono le sette “Antifone maggiori” che precedono la vigilia di Natale, ogni giorno dal 17 al 23 dicembre ne dischiude una propria. Il loro testo trasuda di immagini bibliche, la melodia originale risuona di canto gregoriano. È vero: oggi sono intonate sempre meno, sempre più proclamate in quella semplice lettura che ne reprime l’ispirato lirismo. Ma nel cuore di don Renato Laffranchi continuano a brillare come “piccole stelle che si accendono negli ultimi giorni del tempo dell’Avvento, quel Tempo che nel circolo dell’anno è figura del grande Vespro della storia, di quel suo declinare verso una notte che non è un morire della luce, ma il suo apparire definitivo sul mondo; quel Tempo che induce nei cuori la nostalgia del Giardino perduto e il brivido di una Gloria ventura, il dovere della veglia e il coraggio della speranza”.
di Marcello Palmieri,
Avvenire.it,
19/12/14.

La cenere
Brano di Romano Guardini (1885-1968) in preparazione alla Quaresima
In natura si passa dal fuoco alla cenere, ma nella liturgia è dalla cenere d’inizio Quaresima che si passa al fuoco della Veglia pasquale! Questa consapevolezza fa rileggere con speranza quanto Romano Guardini scrisse ne I santi segni a proposito della cenere quaresimale.
Roma, 04 Marzo 2014 (Zenit.org)

Quando nel rito si esprime l’identità
Il processo di rinnovamento liturgico nelle Chiese orientali
20 febbraio 2014
La costituzione liturgica Sacrosanctum concilium parla raramente della liturgia delle Chiese orientali. Ribadisce però che «allo scopo di favorire la riforma, il progresso e l’adattamento della sacra liturgia, è necessario che venga promossa la soave e viva conoscenza della sacra scrittura, attestata dalla venerabile tradizione dei riti sia orientali che occidentali» (n. 24). La menzione speciale dei riti orientali si trova quindi nel contesto dell’aspetto biblico della sacra liturgia. Eppure dei riti si parla in diversi sensi. Le numerose menzioni si riferiscono spesso anche alle tradizioni liturgiche diverse dal rito romano.
di Péter Erdő,
osservatoreromano.va,
20/02/14

Solo la fede vede oltre
La regalità schernita di Cristo
La regalità di Gesù ora non è evidente: può essere solo creduta. Si fatica a trovare gli indizi indubbi della signoria di Gesù di Nazaret. La storia, più che rivelare, nasconde che Gesù sia il re dell’universo. La ragione sta nel fatto che le prerogative di questa regalità sono singolari e tali da confondere la nostra concezione ed esperienza della regalità stessa. Intanto a essere strana è l’origine della signoria di Gesù, che è il suo sacrifico sulla croce.
di Inos Biffi,
osservatoreromano.va,
24/11/13

Nostri umili compagni
La festa dei santi angeli nella tradizione bizantina
Nel calendario bizantino l’8 novembre si celebra la «sinassi dei principi della milizia celeste Michele, Gabriele e le altre potenze celesti e incorporee». L’origine della festa può essere legata alla dedicazione di qualche chiesa agli angeli oppure a Michele o a Gabriele, invocati come intercessori e custodi degli uomini: «Capi supremi dei celesti eserciti, noi indegni vi supplichiamo: con le vostre preghiere siate per noi baluardo; custodite al riparo delle ali della vostra gloria immateriale noi che ci prostriamo e con insistenza gridiamo: Liberateci dai pericoli, voi che siete principi delle superne schiere».
di Manuel Nin,
osservatoreromano.va,
08/11/13

Un Messale Inglese
Regno Unito, debutta la Messa dell’ordinariato
Giovedì a Londra verrà utilizzato per la prima volta il Messale approvato dalla Santa Sede che tiene insieme elementi della tradizione anglicana e rito romano
di Giorgio Bernardelli,
vaticaninsider.lastampa.it,
08/10/13

Il legno della misericordia
In un’omelia tenuta ad Antiochia il 14 settembre 513
La festa dell’Esaltazione della croce «preziosa e vivificante» è legata alla dedicazione della basilica della Risurrezione costruita nel 335 a Gerusalemme sulla tomba del Signore. Per la festa si conserva un’omelia di Severo, monaco e poi patriarca di Antiochia, tenuta il 14 settembre 513, quindici secoli fa. Alcuni indizi indicano che durante la liturgia fu fatta un’ostensione e una benedizione con la croce, poi venerata dai fedeli.
di Manuel Nin,
osservatoreromano.va,
14/09/13

Oggi il mondo invecchiato accoglie gli inizi di una seconda creazione
Dall’antica Siria un’omelia per la Natività della Madre di Dio
La festa della Natività della Madre di Dio è la prima nel calendario liturgico bizantino. Di questa parlano alcune omelie patristiche di tradizione greca, soprattutto quelle di due autori contemporanei tra di loro, ambedue di origine siriaca: Giovanni Damasceno e Andrea di Creta, di cui è importante la prima delle sue omelie sulla festa odierna. Andrea nacque nella seconda metà del vii secolo a Damasco, e divenne monaco a Gerusalemme presso il Santo Sepolcro. All’inizio dell’viii secolo fu nominato vescovo di Gortina nell’isola di Creta; morì verso il 740. La figura della Madre di Dio occupa un posto rilevante nella sua riflessione teologica, legata sempre al mistero dell’incarnazione del Verbo e svolta in quattro omelie sulla Natività di Maria, in una sull’Annunciazione e in tre sulla Dormizione.
di Manuel Nin,
osservatoreromano.va,
08/09/13

La natura umana riacquista la sua bellezza
La Trasfigurazione è una delle dodici Grandi feste del calendario bizantino; ha un giorno di prefesta il 5 agosto e un’ottava che si conclude il 13. L’iconografia della festa riprende la narrazione evangelica mettendo il Signore trasfigurato al centro dell’icona, avvolto di luce; Mosè ed Elia ai lati e sotto i tre discepoli Pietro, Giacomo e Giovanni che non osano quasi guardare la luce abbagliante che viene dal Signore.
di Manuel Nin,
osservatoreromano.va,
06/08/13

Solido come la roccia Dall’idea di Michelangelo alle modifiche del Maderno
Il ruolo di Pietro nell’interpretazione architettonica della basilica vaticana.
Michelangelo riprendendo per la nuova basilica di San Pietro l’idea di Bramante di fare dell’edificio un sistema centrale, ossia uno spazio in cui la predominanza dell’ambiente principale coperto dalla cupola si collegasse agli ambienti minori disposti intorno in senso radiale, incontrava i desiderata di Papa Giulio ii (1503-1513). La pianta centrale, utilizzata nell’edilizia cristiana fin dall’inizio per i martyria e i battisteri, fu largamente utilizzata nel Rinascimento e nel Barocco. Il progetto di Michelangelo compone tre figure della geometria solida: il parallelepipedo, moltiplicato per quattro in forma di croce, il cubo e la sfera. La croce greca, data dall’unica navata a botte, iscritta nel cubo fuoriesce solo con le absidi.
osservatoreromano.va,
02/07/13

Pietro e Paolo nella poesia di Romano il Melodo
Io vinco per mezzo dei deboli
Nell’ufficiatura bizantina per la festa dei santi apostoli Pietro e Paolo vi sono due tropari al mattutino tratti da un kontàkion (poema liturgico) in ventiquattro strofe di Romano il Melodo (VI secolo) che presenta con belle immagini la figura dell’apostolo cristiano.
di Manuel Nin,
osservatoreromano.va,
29 giugno 2013

Bellezza disarmante
Davanti all’universo simbolico della liturgia
Il 30 maggio e il 1° giugno si terrà presso il monastero di Bose l’undicesimo Convegno liturgico internazionale, intitolato «Il concilio Vaticano II. Liturgia, architettura, arte». Il convegno è promosso dal monastero in collaborazione con l’Ufficio nazionale per i Beni culturali ecclesiastici della Conferenza episcopale italiana e la redazione di «Rivista Liturgica».
osservatoreromano.va,
30/05/13

Francesco e il latino: La messa antica non si tocca, il Papa gesuita spiazza ancora tutti
I vescovi pugliesi chiedono il ritiro del motu proprio di Ratzinger. Bergoglio dice no, servono cose nuove e antiche
Chi pensava che con l’arrivo al Soglio di Pietro del gesuita sudamericano Jorge Mario Bergoglio la messa in latino nella sua forma extra-ordinaria fosse archiviata per sempre, aveva fatto male i conti. Il motu proprio ratzingeriano del 2007, il Summorum Pontificum, non si tocca, e il messale del 1962 di Giovanni XXIII (che poi è l’ultima versione di quello tridentino del Papa santo Pio V) è salvo.
di Matteo Matzuzzi,
ilfoglio.it,
28/05/13

Vaticano, adorazione eucaristica contemporanea in tutto il mondo
Succederà domenica 2 giugno: tutte le chiese del pianeta si uniranno al Papa. Un evento storico, nell’anno della Fede
Il prossimo due giugno, dalle 17 alle 18, le cattedrali e le chiese di tutto il mondo si sincronizzeranno con l’ora di Roma e si uniranno al Papa per la adorazione eucaristica. Si tratta di un evento nell’ambito dell’Anno della fede che, ha spiegato mons. Rino Fisichella, «a ragione possiamo definire storico, perché si realizza per la prima volta nella storia della Chiesa».
redazione,
vaticaninsider.lastampa.it,
27/05/13

Grazie a lui tutto il mondo è illuminato
Il dono dello Spirito Santo nella tradizione iconografica e liturgica bizantina
di Manuel Nin,
osservatoreromano.va,
19/05/13

L’Ascensione di Gesù nella preghiera bizantina
Oggi colmi di gioia colei che ti ha partorito
Manuel Nin,
osservatoreromano.va,
09/05/13

MelaBit

Apple programmazione tecnologia e morsi di vita vissuta

BABAJI

Just another WordPress.com site

LePassepartout

"Scientia est Potentia"

ME&MYBOOKS

Ilaria's blog

21 Grammi

...So many roads, so much at stake So many dead ends, I'm at the edge of the lake...

theArtShell

photo lover & art addicted

Le parole e le cose

Letteratura e realtà

Multifinder

Notizie dal mondo reale

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

SnackAdventure

La terza età vista dal basso

CIOCCOLATOELIBRI

Libri, interviste e altre cose senza senso

Arditi Sentieri

Vivi come se tu dovessi morire subito, pensa come se tu non dovessi morire mai.

Nel Mio Cuore

E' stolto il cuore che non capisce il suo sbaglio, in pianto cerca tra le stelle fiori appassiti. Rabindranath Tagore

alessandrapeluso

A great WordPress.com site

Sartago Loquendi

«Fritto misto» di parole, pensieri, poesie

telefilmallnews

non solo le solite serie tv

la Ciarla

a cura di Giovanni Pistolato

The Eternal Sunshine of an Endless Mind

Esprimi il tuo pensiero in modo conciso perché sia letto, in modo chiaro perché sia capito, in modo pittoresco perché sia ricordato e, soprattutto, in modo esatto perché i lettori siano guidati dalla sua luce. (J. Pulitzer)

ASSOCIAZIONE FORENSE NAZIONALE A.M.B.

In difesa dell'Avvocatura medio-bassa

L'amore è la distanza di dieci giorni

Il blog di Tommaso Occhiogrosso

Rituali Marina Minet

Attraversandomi

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

SONNY: DIARIO GIGOLO'

SE CI STAI PENSANDO, HAI GIA' DECISO!

L'autore spocchioso

Chi non salta un lettore è, è.. chi non salta un editore è, è..

Autoscatto Televisivo

Recensioni televisive in autoscatto

Il tempo di un bidè

L'intelligenza è una categoria morale.

Associazione LiberoLibro

Associazione letteraria e culturale

Poiesis

And as imagination bodies forth The forms of things unknown, the poet’s pen Turns them to shapes and gives to airy nothing A local habitation and a name. – William Shakespeare (A Midsummer Night’s Dream)

YLENIA MOZZILLO

Friggo pensieri, mangio parole, brucio i ricordi peggiori.

Ivano Mingotti

Pagina ufficiale autore

Vincenzo Dei Leoni

… un tipo strano che scrive … adesso anche in italiano, ci provo … non lo imparato, scrivo come penso, per ciò scusate per eventuali errori … soltanto per scrivere … togliere il peso … oscurare un foglio, farlo diventare nero … Cosa scrivo??? Ca**ate come questo …

(S)guardo sul Mondo

Diario di emozioni, fotografia e consigli di viaggio di una vagabonda in giro per il mondo. Si accettano offerte a forma di sorriso :-)

Beauty Break

La mia pausa di bellezza

Optical Art

Tributo al movimento artistico Optical Art che si ritrova in uno svariato numero di sottogeneri: Environmental, Installations, Sculpture e molti altri. https://www.facebook.com/opticalartillusion

In mezzo al mondo

but "don't look back in anger", I heard you say... at least not today. | http://www.inmezzoalmondo.wordpress.com

miminmoi

leggimi

Complotti

Festina lente

alexsupertrampdotorg.wordpress.com/

Un sito che parla in verde, che ama viaggiare. Un sito che ama il mondo e rispetta l'ambiente.

R2

Gli artisti sono soprattutto uomini che vogliono diventare inumani.