Sindone, i segni della Passione sul viso rigato di sangue

Generazioni di cristiani hanno ravvisato una icona venerabile capace di raccontare il Santo Volto di Gesù nel momento della sua morte»

Se c’è un dato storico innegabile riguardo alla Sindone è che in essa generazioni di cristiani vi hanno ravvisato una «icona» venerabile e capace di raccontare il santo volto di Gesù nella sua passione e morte. In quel sudario è dato di cogliere un legame inscindibile con la vicenda umana di Gesù di Nazareth ma anche con la fede in lui come Figlio di Dio, cioè con il suo essere, secondo l’antichissima definizione del Credo, «vero Dio e vero uomo».

di Enzo Bianchi | vaticaninsider.lastampa.it | 19 aprile 2015