La religione popolare unica speranza contro il dominio del dio Mercato

«Il Mercato è una contraddizione diretta del Dio cristiano. Non premia la compassione o la tenerezza». Parla chiaro, come ha sempre fatto, Harvey Cox, novantenne teologo battista (è nato il 19 marzo 1929 a Malvern, Pennsylvania) che a metà degli anni Sessanta furoreggiò con alcuni saggi brillanti quanto spericolati, da La città secolare (oltre due milioni di copie) a La festa dei folli fino a La seduzione dello spirito in cui prospettò una teologia della religione popolare.

di Andrea Monda | ossservatoreromano.va | 19 gennaio 2019