Il piccolo Andrea scrive al Papa. Francesco risponde

C’è una data che per così dire spiega tutto: 16 aprile 2016. Quel giorno, durante il volo di ritorno dalla visita ai migranti sull’isola di Lesbo, il Papa mostrò i disegni che gli avevano regalato i bambini. Fogli colorati, spiegò, che hanno tutti un denominatore comune, il desiderio di pace, «perché i bambini soffrono». Uno di quei disegni ritraeva un piccolo che annegava in mare. In un altro c’era un barcone pieno di profughi sotto un sole in lacrime.

di Riccardo Maccioni | avvenire.it | 19 luglio 2017

Annunci