Lutero, la Riforma si canta in coro

Nella storia del cristianesimo, c’è stato un teologo di grande importanza che ha assegnato alla musica un ruolo pari a quello della teologia. Un pastore che ha promosso la musica come strumento di istruzione religiosa e catechetica, nel contesto dell’educazione e della pedagogia, come fonte di conforto e consolazione, come alternativa sacra al canto profano, come mezzo per creare identità ed appartenenza confessionale, e come dimostrazione ed applicazione del principio del sacerdozio universale dei fedeli.

Chiara Bertoglio | avvenire.it | 11 dicembre 2015

Annunci