Quando verrà questa benedetta pace?

Il 12 aprile 1915 il generale Luigi Cadorna emanò una circolare in cui reintroduceva per ogni reggimento dell’esercito italiano i cappellani militari, dopo che questi, con la nascita dello Stato liberale, ne erano stati estromessi adducendo come motivazione le ristrettezze di bilancio. Nelle intenzioni del comando supremo l’opera dei cappellani avrebbe dovuto favorire la coesione morale e consolidare il senso del dovere e lo spirito di disciplina dei soldati, facendo leva su un comune retroterra religioso.

di Giovanni Cerro | oservatoreromano.va | 31 ottobre 2015

Annunci