​L’invenzione della pittura europea

Giotto dona alla storia sacra fisicità ed emotività sconosciute. Così la teologia si rispecchia nella vita

Nell’iscrizione sotto il ritratto di Giotto nel Duomo di Firenze dichiara di essere colui che ha ridato vita alla pittura morta dei Greci – parole, queste, formulate non dal maestro nato intorno al 1266 ma da un umanista quattrocentesco, probabilmente Angelo Poliziano, per volontà di Lorenzo de’ Medici detto il Magnifico.

di Timothy Verdon | avvenire.it | 6 settembre 2015

Annunci