Archivi per il mese di: aprile, 2015

Vedremo Dio così come egli è. 

Carissimi, vedete quale grande amore ci ha dato il Padre per essere chiamati figli di Dio, e lo siamo realmente! Per questo il mondo non ci conosce: perché non ha conosciuto lui. 
Carissimi, noi fin d’ora siamo figli di Dio, ma ciò che saremo non è stato ancora rivelato. Sappiamo però che quando egli si sarà manifestato, noi saremo simili a lui, perché lo vedremo così come egli è (1 Gv  3, 1 – 2).

È musulmano, ma sceglie di morire con i cristiani

Tra gli etiopi uccisi in Libia dall’Is c’era anche Jamal Rahman: si sarebbe offerto come ostaggio per non abbandonare un amico. Lo racconta il Pime

di Domenico Grasso jr | vaticaninsider.lastampa.it | 23 aprile 2015

Faust non ha rimorsi: scienziati cinesi provano su embrioni umani la tecnica “proibita” sul Dna

Roma. E’ come la trama di un brutto film di fantascienza, che inizia quando viene scoperta una tecnica scientifica rivoluzionaria ma pericolosissima per l’uomo. Gli scienziati di tutto il mondo si accorgono del pericolo, e lanciano appelli alla comunità di studi e all’opinione pubblica per bandire la tecnica, è pericolosa, non sappiamo quali saranno le conseguenze. Ma in un laboratorio sconosciuto, in un paese dittatoriale, un gruppo di scienziati decide di sperimentare la tecnica proibita sugli esseri umani. Da qui le trame divergono, si passa ai mutanti e agli zombi, ma in un laboratorio a Guangzhou, nell’Università Yat-sen, un gruppo di scienziati cinesi è andato molto vicino alla fantascienza.

di Eugenio Cau | il foglio.it | 24 Aprile 2015

Sindone, i segni della Passione sul viso rigato di sangue

Generazioni di cristiani hanno ravvisato una icona venerabile capace di raccontare il Santo Volto di Gesù nel momento della sua morte»

Se c’è un dato storico innegabile riguardo alla Sindone è che in essa generazioni di cristiani vi hanno ravvisato una «icona» venerabile e capace di raccontare il santo volto di Gesù nella sua passione e morte. In quel sudario è dato di cogliere un legame inscindibile con la vicenda umana di Gesù di Nazareth ma anche con la fede in lui come Figlio di Dio, cioè con il suo essere, secondo l’antichissima definizione del Credo, «vero Dio e vero uomo».

di Enzo Bianchi | vaticaninsider.lastampa.it | 19 aprile 2015

Verità e coscienza

Il “Padre Nostro” di Simone Weil

È uscita recentemente, presso l’editore Castelvecchi, una nuova edizione del breve, ma densissimo commento al Padre Nostro di Simone Weil (Roma, Castelvecchi, 2015, pagine 40, euro 7,50) nella traduzione e per la cura di Domenico Canciani e Maria Antonietta Vito, da tempo attenti studiosi dell’opera weiliana. Il Pater fa parte della raccolta di scritti pubblicata da padre Joseph-Marie Perrin nel 1950 con il titolo Attesa di Dio, più volte uscita anche in italiano.

di Antonella Lumini | osservatoreromano.va | 17 aprile 2015

Qui si appoggiava Gesù quando predicava

La Colonna santa nella basilica vaticana

«In San Pietro sono anche dodici colonne, che stanno vicino all’altare, che, come abbiamo già detto, furono portate da Gerusalemme. (…) Tra queste ve ne è una, la più preziosa di tutte, circondata da una inferriata. E quale virtù abbia e perché, sta scritto in latino su duro marmo. Il contenuto dell’iscrizione è qui tradotto in inglese: “Questa è la colonna alla quale il Signore Gesù Cristo si appoggiava quando predicava al popolo e quando pregava il Padre del cielo”. Questa colonna con le altre undici che si trovano qui, fu portata in questa nobile chiesa dal Tempio di Salomone. Ha la virtù di scacciare gli spiriti maligni dagli uomini che ne sono perseguitati ed opera molti altri miracoli».

di Pietro Zander | osservatoreromano.va | 17 aprile 2015

In Oklahoma piccoli satanisti crescono, è questione di pari opportunità

Roma. Anche questa, in fondo, può essere vista come una banale faccenda di pari opportunità: l’americana Church of Ahriman, “chiesa” ispirata al demone del male dell’antica religione zoroastriana (un parente stretto del Satana-Lucifero biblico, per capirsi, malvagio, tenebroso e distruttore), ha chiesto di poter distribuire agli alunni di una scuola elementare di Duncan (Oklahoma) il testo base consigliato ai nuovi adepti. Il libro si intitola sobriamente “Ahrimani Enlightenment”, ed è un manuale illustrato che tra pentacoli, demoni cornuti e inni alla libertà senza freni, fornisce agli aspiranti iniziati sia rudimenti di magia sia semplici istruzioni per “rituali di autotrasformazione” che vengono definiti nella presentazione “notturni.”

di Nicoletta Tiacolos  | il foglio.it | 18 aprile 2016

Avete ucciso l’autore della vita, ma Dio l’ha risuscitato dai morti.

In quei giorni, Pietro disse al popolo: «Il Dio di Abramo, il Dio di Isacco, il Dio di Giacobbe, il Dio dei nostri padri ha glorificato il suo servo Gesù, che voi avete consegnato e rinnegato di fronte a Pilato, mentre egli aveva deciso di liberarlo; voi invece avete rinnegato il Santo e il Giusto, e avete chiesto che vi fosse graziato un assassino. Avete ucciso l’autore della vita, ma Dio l’ha risuscitato dai morti: noi ne siamo testimoni.
Ora, fratelli, io so che voi avete agito per ignoranza, come pure i vostri capi. Ma Dio ha così compiuto ciò che aveva preannunciato per bocca di tutti i profeti, che cioè il suo Cristo doveva soffrire. Convertitevi dunque e cambiate vita, perché siano cancellati i vostri peccati» 
(At 3, 13 – 15. 17 – 19).

La teologia si veste di fantasy

Cara teologia, spiega le tue ali. Le hai ma forse te ne sei dimenticata, o ne diffidi e non le usi. Sono le ali della fantasia che permettono di esprimerci per immagini, metafore, parabole. Cara teologia, e se t’incontrassi con fantasy e fantascienza?

di Umberto Folena | avvenire.it | 14 aprile 2015

Cristiani: Africa boom, Europa giù

Il declino dei cristiani in Europa appare inarrestabile, almeno nei prossimi decenni, almeno nel confronto con gli altri continenti. Mentre la loro presenza nell’Africa Subsahariana crescerà in modo imponente.

Redazione | avvenire.it | 7 aprile 2015

Un papa dall’Africa nera

Sarebbe il primo nella storia. E potrebbe essere il prossimo. Un nome: Robert Sarah. Autore di un libro rivelazione

ROMA, 10 aprile 2015 – L’ha detto lui, con candore: “Ho la sensazione che Dio mi ha messo qui per una cosa breve”. Quattro o cinque anni, o anche meno.

di Sandro Magister | chiesa.espresso.repubblica.it | 10 aprile 2015

Un cuore solo e un’anima sola.

La moltitudine di coloro che erano diventati credenti aveva un cuore solo e un’anima sola e nessuno considerava sua proprietà quello che gli apparteneva, ma fra loro tutto era comune. Con grande forza gli apostoli davano testimonianza della risurrezione del Signore Gesù e tutti godevano di grande favore. Nessuno infatti tra loro era bisognoso, perché quanti possedevano campi o case li vendevano, portavano il ricavato di ciò che era stato venduto e lo deponevano ai piedi degli apostoli; poi veniva distribuito a ciascuno secondo il suo bisogno (At 4,32-35).

Il rapporto con Dio di Poussin, “Raffaello francese”

Balzac aveva colto l’essenza di una polemica nazionale che durava dal Seicento mentre scriveva Il capolavoro sconosciuto. Fra le tante cose che Balzac semina nel racconto, infatti, c’è anche sottintesa la querelle che da due secoli si combatteva attorno a Poussin, il pittore filosofo, ma anche il “libertino erudito”, insomma il genio nazionale che la Francia venerava, e venera, come il suo Raffaello.

di Maurizio Cecchetti | avvenire.it | 9 aprile 2015

BONHOEFFER 9 aprile 1945-2015. Il cristiano che sfidò Hitler

«Ditegli che questa è la fine per me, ma anche l’inizio. Insieme a lui credo nel principio della nostra fratellanza universale cristiana che si eleva al di sopra di ogni interesse nazionale e credo che la nostra vittoria è certa…». Così Dietrich Bonhoeffer, l’8 aprile 1945.

Marco Roncalli | avvenire.it | 7 aprile 2015

«Datemi un punto di appoggio e vi solleverò il mondo». Questo punto d’appoggio è la croce. Non ce ne possono esser altri. Bisogna che esso si trovi all’intersezione del mondo e di ciò che non è il mondo. La croce è questa intersezione.

(Simone Weil 1909-1943)

Trafitto il velo della notte

I Vangeli sono tutti di una sconvolgente discrezione: annunciano la Risurrezione senza descriverla; ne proclamano la realtà senza dire come Cristo è risorto dai morti. Essi preservano così il cuore del mistero e scelgono di comunicarlo attraverso le apparizioni di Cristo che, dopo la Risurrezione, è in un’altra condizione — può essere presente senza essere riconosciuto, può attraversare le porte sbarrate — e si rivela rivolgendosi ai suoi, come fa con Maria di Magdala, quando la chiama per nome, o attraverso le parole che accendono in quelli che ascoltano il fuoco della fede. Cristo risorto si comunica già attraverso una sottigliezza della parola in grado di farci vedere con gli occhi dello spirito e del cuore.

di Bogdan Tataru-Cazaban | osservatore romano.va | 4 aprile 2015

Pasqua ebraica: “la notte diversa da tutte le altre notti”

Dal tramonto del 3 aprile, nel giorno che quest’anno per i cristiani coincide con il venerdì santo, gli ebrei iniziano a celebrare la Pasqua, con la cena rituale.

Ecco qui di seguito come l’ambasciatore di Israele presso la Santa Sede ha raccontato su “L’Osservatore Romano” lo svolgimento e il significato della festa.

Nell’illustrazione, “La preparazione del pranzo pasquale”, miniatura tratta dalla Rylands Haggadah della metà del XIV secolo, Metropolitan Museum of Art, New York.

di Zion Evrony | magister.blogautore.espresso.repubblica.it | 3 aprile 2015

Noi abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione dai morti.

In quei giorni, Pietro prese la parola e disse: «Voi sapete ciò che è accaduto in tutta la Giudea, cominciando dalla Galilea, dopo il battesimo predicato da Giovanni; cioè come Dio consacrò in Spirito Santo e potenza Gesù di Nàzaret, il quale passò beneficando e risanando tutti coloro che stavano sotto il potere del diavolo, perché Dio era con lui. 
E noi siamo testimoni di tutte le cose da lui compiute nella regione dei Giudei e in Gerusalemme. Essi lo uccisero appendendolo a una croce, ma Dio lo ha risuscitato al terzo giorno e volle che si manifestasse, non a tutto il popolo, ma a testimoni prescelti da Dio, a noi che abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione dai morti. 
E ci ha ordinato di annunciare al popolo e di testimoniare che egli è il giudice dei vivi e dei morti, costituito da Dio. A lui tutti i profeti danno questa testimonianza: chiunque crede in lui riceve il perdono dei peccati per mezzo del suo nome» 
(At 10, 34a. 37 – 43).

BACH: Quella Passione che spalanca il cuore all’attesa del Venerdì Santo

In questi giorni che precedono la Pasqua un forte vento spazza e imperversa su gran parte della penisola italiana, il centro nord in particolare. Il cielo sopra Milano non è mai apparso così lucido e sfolgorante come in questi giorni. E’ come se la primavera volesse a forza cacciare ogni ultima presenza dell’inverno.

Di Paolo Vites | ilsussidiario.net | 3 aprile 2015 |

MelaBit

Apple programmazione tecnologia e morsi di vita vissuta

BABAJI

Just another WordPress.com site

LePassepartout

"Scientia est Potentia"

ME&MYBOOKS

Ilaria's blog

21 Grammi

...So many roads, so much at stake So many dead ends, I'm at the edge of the lake...

theArtShell

photo lover & art addicted

Le parole e le cose

Letteratura e realtà

Multifinder

Notizie dal mondo reale

LA LENTE DI UNA CRONISTA

Considerazioni e riflessioni per vaccinarsi dall'indifferenza

SnackAdventure

La terza età vista dal basso

CIOCCOLATO&LIBRI

Libri, interviste e altre cose senza senso

Arditi Sentieri

Vivi come se tu dovessi morire subito, pensa come se tu non dovessi morire mai.

Nel Mio Cuore

E' stolto il cuore che non capisce il suo sbaglio, in pianto cerca tra le stelle fiori appassiti. Rabindranath Tagore

alessandrapeluso

A great WordPress.com site

Sartago Loquendi

«Fritto misto» di parole, pensieri, poesie

telefilmallnews

non solo le solite serie tv

la Ciarla

a cura di Giovanni Pistolato

The Eternal Sunshine of an Endless Mind

Esprimi il tuo pensiero in modo conciso perché sia letto, in modo chiaro perché sia capito, in modo pittoresco perché sia ricordato e, soprattutto, in modo esatto perché i lettori siano guidati dalla sua luce. (J. Pulitzer)

ASSOCIAZIONE FORENSE NAZIONALE A.M.B.

In difesa dell'Avvocatura medio-bassa

L'amore è la distanza di dieci giorni

Il blog di Tommaso Occhiogrosso

Rituali Marina Minet

Attraversandomi

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

SONNY: DIARIO GIGOLO'

SE CI STAI PENSANDO, HAI GIA' DECISO!

L'autore spocchioso

Chi non salta un lettore è, è.. chi non salta un editore è, è..

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Autoscatto Televisivo

Recensioni televisive in autoscatto

Il tempo di un bidè

L'intelligenza è una categoria morale.

Associazione LiberoLibro

Associazione letteraria e culturale

Poiesis

And as imagination bodies forth The forms of things unknown, the poet’s pen Turns them to shapes and gives to airy nothing A local habitation and a name. – William Shakespeare (A Midsummer Night’s Dream)

YLENIA MOZZILLO

Friggo pensieri, mangio parole, brucio i ricordi peggiori.

Ivano Mingotti

Pagina ufficiale autore

Vincenzo Dei Leoni

… un tipo strano che scrive … adesso anche in italiano, ci provo … non lo imparato, scrivo come penso, per ciò scusate per eventuali errori … soltanto per scrivere … togliere il peso … oscurare un foglio, farlo diventare nero … Cosa scrivo??? Ca**ate come questo …

(S)guardo sul Mondo

Diario di emozioni, fotografia e consigli di viaggio di una vagabonda in giro per il mondo. Si accettano offerte a forma di sorriso :-)

Beauty Break

La mia pausa di bellezza

Optical Art

Tributo al movimento artistico Optical Art che si ritrova in uno svariato numero di sottogeneri: Environmental, Installations, Sculpture e molti altri. https://www.facebook.com/opticalartillusion

In mezzo al mondo

but "don't look back in anger", I heard you say... at least not today. | http://www.inmezzoalmondo.wordpress.com

miminmoi

leggimi

Complotti

Festina lente

alexsupertrampdotorg.wordpress.com/

Un sito che parla in verde, che ama viaggiare. Un sito che ama il mondo e rispetta l'ambiente.