Il coraggio di parlare di resurrezione – “Il Regno” di Emanuele Carrère

Mi è successo più volte, leggendo i vangeli al di fuori delle cadenze liturgiche, di rimanerne colpita per la straordinaria concretezza di luoghi e personaggi, per la scrittura sempre diversa ma anche sempre accattivante, che ti fa entrare nella narrazione, che ti prende anche se ovviamente conosci già la trama e gli episodi.

di Lucetta Scaraffia | osservatoreromano.va | 16 marzo 2016

Annunci