Duns Scoto
Disponibile su DVD, il film di Fernando Muraca sulla figura del grande francescano scozzese ha una dote molto particolare: eleva l’anima
Duns Scoto è nel 1303 un giovane francescano, professore all’università di Parigi. Si rifiuta di firmare un libello del re Filippo IV che intende mettere sotto accusa il Papa e per questo gesto si deve trasferire ad Oxford. Ritornato anni dopo a Parigi, accetta la sfida di un collega domenicano che lo invita, in una pubblica disputa, a difendere la sua tesi sull’Immacolata Concezione di Maria…
Ottima scelta quella di puntare sulla figura umana di Duns Scoto, senza appesantire il film di troppe disquisizioni filosofiche. Convincenti tutti i personaggi e molto belli i costumi.
Parigi, 1303: è il momento di massima tensione fra il re di Francia Filippo IV e il papa Bonifacio VIII. Il re ordina a tutti i maestri del regno di sottoscrivere un libello di denuncia contro “colui che siede per diabolica macchinazione simoniaca sul soglio pontificio”. Duns Scoto, francescano, giovane professore all’università di Parigi, è tra i pochi che si rifiuta di firmare per fedeltà al Papa. Il suo ordine lo destina all’Università di Oxford per preservarlo da possibili persecuzioni.
E’ l’incipit drammatico del film che i Frati Francescani dell’Immacolata hanno prodotto per ricordare il “professor sottile” della scolastica ma soprattutto il beato, proclamato tale da Giovanni Paolo II nel 1993.
Roma, 04 Ottobre 2014 (Zenit.org) Franco Olearo