Lasciamo perdere Hegel
Giuseppe Pontiggia e il mistero
Ottant’anni fa, il 25 settembre 1934, nasceva a Como lo scrittore Giuseppe Pontiggia, morto da poco più di un decennio a Milano nella notte tra il 26 e il 27 giugno 2003. In suo onore Rossana Dedola ha raccolto nel volume Giuseppe Pontiggia. La letteratura e le cose essenziali che ci riguardano (Roma, Avagliano, 2013, pagine 211, euro 14) una folta serie di testimonianze a cui anch’io mi sono associato. A Peppo, infatti, come veniva familiarmente chiamato, mi ha legato un’amicizia intensa. Certo, aveva un numero alto di amici, eppure, senza presunzione posso dire che tra noi c’era un legame implicito più profondo e intimo, che fioriva proprio dal mio stato di teologo e quindi di persona che sistematicamente s’interroga su quell’Oltre e quell’Altro che ci travalica.
di G. Ravasi,
osservatoreromano.va,
25/09/14

Annunci