Svizzera, l’unità tra le chiese inizia dal battesimo
Dal lunedì di Pasqua diventa effettivo il riconoscimento tra tutte le confessioni
“Uniti nell’unico battesimo” aveva detto papa Francesco rivolgendosi nel mese di maggio a Tawadros II, patriarca copto ortodosso di Alessandria nel corso della sua visita a Roma. Una visita che si inseriva nel cammino ecumenico avviato con il Concilio Vaticano II ed esplicitato nel dialogo teologico a diversi livelli. Ma il cammino ecumenico avanza a piccoli, grandi passi – l’importante è che indietro non si torna – anche tra le altre chiese, in particolare i “fratelli separati” dalla Riforma.
di Maria Teresa Pontara Pederiva,
vaticaninsider.lastampa.it,
26/04/2014

Annunci