Contro il Vaticano “statistiche esagerate e accuse indiscriminate”
Secondo il sociologo Massimo Introvigne, gli attacchi alla Santa Sede del Comitato per i Diritti del Fanciullo delle Nazioni Unite sono “strumentali per un’aggressione alla libertà religiosa”
In un comunicato diffuso dal CESNUR, il sociologo torinese Massimo Introvigne, coordinatore dell’Osservatorio della Libertà Religiosa, ha spiegato che il Rapporto del Comitato per i Diritti del Fanciullo delle Nazioni Unite che accusa la Santa Sede “riprende statistiche esagerate e accuse indiscriminate”.
Roma, 05 Febbraio 2014 (Zenit.org)

Annunci