Maria profetessa apostolo e martire · La Presentazione del Signore in un’omelia di Severo di Antiochia Maria profetessa apostolo e martire ·
Il 2 febbraio di millecinquecento anni fa, nel 513, Severo di Antiochia tenne al suo popolo un’omelia nella festa dell’Ingresso del Signore nel tempio. È un testo che ha prevalentemente un carattere cristologico; e Severo si discosta dal testo del Vangelo di Luca, e rimane nella contemplazione della figura di Maria, la Madre di Dio; infatti i manoscritti danno l’indicazione: «Pronunciata nella memoria della santa Madre di Dio e sempre Vergine Maria».
di Manuel Nin,
osservatoreromano.va,
01/02/14