In due anni Benedetto XVI ha dimesso 384 preti per abusi sui minori
260 sacerdoti nel 2011 e 124 nel 2012 sono stati ridotti allo stato laicale (su loro richiesta o perché obbligati a farlo dalla Santa Sede) per pedofilia e violenze sessuali.
È un dato che colpisce e che mostra quanto necessario fosse l’inasprimento della legislazione canonica introdotto nel 2010 da Benedetto XVI per permettere di affrontare in modo più efficace il triste fenomeno: nei due anni successivi ben 384 preti riconosciuti colpevoli di abusi sui minori sono stati ridotti allo stato laicale: 260 nel 2011, 124 nel 2012. L’importante notizia è stata divulgata ieri sera dalla corrispondente dell’Associated Press, Nicole Winfield.
di Andrea Tornielli,
vaticaninsider.lastampa.it,
18/01/14

Annunci