Pakistan: assolto l’accusatore di Rimsha Masih
L’imam Khalid Chishti aveva formulato false accuse di blasfemia contro la ragazzina cattolica, arrestata nell’agosto 2012
Sconcerto e amarezza nella comunità cristiana in Pakistan, dopo che sabato scorso un tribunale di Islamabad ha assolto Khalid Chishti, l’imam che aveva formulato false accuse di blasfemia contro la ragazza cattolica, disabile mentale, Rimsha Masih. Si riapre, dunque, a distanza di un anno, il caso dell’agosto-settembre 2012, che aveva suscitato grande scalpore in Pakistan e in tutto il mondo ed era stato indicato come esempio di abuso della legge di blasfemia.
Roma, 20 Agosto 2013 (Zenit.orgFides.org)

Annunci