Transazioni sospette, primo rapporto in Vaticano
Il direttore dell’AIF Brülhart ha presentato le statistiche sull’attività svolta dall’organismo di controllo antiriclaggio
Nel corso del 2012, in particolare negli ultimi mesi dell’anno, l’AIF (autorità di informazione finanziaria), l’organismo di sorveglianza istituito da Benedetto XVI e presieduto dal cardinale Attilio Nicora, ha segnalato 6 attività sospette avvenute in Vaticano o negli organismi della Santa Sede, contro l’una soltanto segnalata nell’anno precedente. Le transazioni sospette hanno riguardato lo IOR, cioè la banca vaticana.
di Andrea Tornielli,
vaticaninsider.lastampa.it,
22/05/13