Bagnasco: «Siamo al bivio dell’umano»
L’ora è «urgente» e bisogna «pensare alla gente». È così che il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana, si è rivolto ai vescovi riuniti nella 65esima Assemblea generale Cei. «Le vicende che hanno segnato il nostro Paese sul piano politico e istituzionale devono far riflettere e innescare un serio esame di coscienza – scrive il cardinale arcivescovo di Genova, nella sua prolusione -: tutti abbiamo bisogno di convertire il cuore e la vita, ma questa generalizzazione non può essere intesa come una sorta di “male comune” assolutorio, specialmente se si portano responsabilità pubbliche. In questi tempi abbiamo visto, ad alti livelli, gesti e disponibilità esemplari che devono ispirare tutti; ma anche situazioni intricate e personalismi che hanno assorbito energie e tempo degni di ben altro impiego, vista la mole e la complessità dei problemi che assillano famiglie, giovani e anziani».
avvenire.it,
20/05/13

Annunci